Gli ultimi raggi di sole…


SUN DOWN SYNDROME. E’ conosciuta come “sindrome del tramonto o sindrome del sole” e colpisce circa l’80% delle persone affette da Malattia di Alzheimer, contro il 10% degli anziani senza patologia. Stato confusionale, incapacità di mantenere l’attenzione, disorganizzazione del pensiero e del discorso, inversione dei ritmi di sonno e di veglia, deliri ed allucinazioni, comportamenti […]

Ho 80 anni ma il mio cervello ne dimostra 50!


Definiti “super anziani” questi soggetti non conoscono il declino cognitivo, conservando le capacità mnemoniche e cerebrali di un adulto di mezz’età. Le loro incredibili capacità sono dovute a tre fattori: corteccia cingolata anteriore (ACC) più spessa, ridotta presenza di grovigli neurofibrillari, e maggior numero di neuroni Von Economo (VEN). A scoprirlo sono stati i ricercatori […]

A Piacenza, si “cresce” insieme…


Un progetto unico in Italia “Quando sono venuto a vivere qui, non sapevo che ci fossero anche i bambini, per me che non ho avuto figli sono stati una scoperta incredibile, io partecipo a tutte le attività, con loro non c’è bisogno di parole, ci si capisce con gli sguardi, c’è uno scambio assolutamente naturale. […]

l’effetto pausa


I benefici della cinema-terapia “Sebbene l’esperienza del cinema in corsia non fosse una novità, l’inserimento della visione di film nella routine terapeutica per pazienti neurologici era invece un esperimento ancora non del tutto provato. I risultati sono stati positivi tanto per i pazienti quanto per i loro cari”. Dott. Bruno Bernardini, responsabile Unità Operativa – […]

Non è mai troppo tardi


Imparare una nuova lingua a qualunque età…è davvero utile! A rivelarlo è una ricerca pubblicata su Brain and Language. Sono ormai da tempo conosciuti i vantaggi del bilinguismo sulle funzioni cognitive in età giovanile, quali la flessibilità nel passare da un compito ad un altro oppure la capacità di ignorare  stimoli disturbanti rispetto l’attività in […]

IL DIARIO DEI VISITATORI


Nuovo strumento dall’Alzheimer Society Ideato con l’obiettivo di aiutare il malato a tenere una traccia scritta di chi, per motivi professionali, va a fargli visita in  casa. My Visitory Book,  questo è il nome del diario. Varie sono le cose che la persona con Demenza può annotare del professionista col quale interagisce: Nome; Professione; Numero […]

Se è al rovescio funziona!


La Malattia di Alzheimer non si porta via soltanto la memoria, si ruba anche la capacità di percepire visivamente i volti. Le persone appaiono smarrite e non più in grado di riconoscere le persone care. In uno studio pubblicato su Journal of Alzheimer’s Disease, sono stati confrontate le prestazioni di anziani sani ed anziani malati […]

CaMKII: la molecola della memoria


Arriva dalla Brandeis University un nuovo ed importante studi su come il cervello riesce a conservare dati, informazioni e ricordi. LA SCOPERTA. Lo studio ha analizzato attentamente l’attività dell’ippocampo nei topi. Dai dati emersi sembrerebbe che l’immagazzinamento delle memorie sia indotto da una specifica molecola: la CaMKII. In particolare, i ricercatori hanno osservato che, indebolendo […]

L’ippoterapia fa bene!


Lo rivela uno studio dell’Università dell’Ohio Buon umore, miglioramento del comportamento ed incentivazione dell’attività fisica: sono i questi risultati della ricerca, condotta dal Prof. Dabelko Schoeny e pubblicata sulla rivista Anthrozoos. Per lo studio sono state selezionate 16 pazienti con Malattia di Alzheimer, residenti in RSA. 8 pazienti hanno visitato il Field of Dreams Equine […]

Prima era Google…ora è Alphabet


Nuova sede per lo studio della biologia dell’invecchiamento 2 ottobre 2015. Larry Page, cofondatore di Mountain View, ha annunciato la creazione di Alphabet, nuova holding che raggruppa le varie divisioni Google. Per la sua nuova sede di San Francisco, la Divisione “Calico” (California Life Company) si prefigge come obiettivo lo studio della biologia dell’invecchiamento. In […]