Testimonianze

Cosa si dice di Brainer


Radio Veronica One


Ad ottobre 2022, Jacopo Barbagallo e Giancarlo Bertoldi sono stati ospiti presso Radio Veronica One, stazione radiofonica con sede a Torino, durante il programma #LiveSocial. Durante l’intervento è stato raccontato come è nata l’idea che ha dato vita al nostro progetto, che cos’è la riabilitazione cognitiva e quali sono i pazienti ai quali è rivolto Brainer. Oltre a ciò è stato raccontato il progetto di collaborazione con il San Camillo, realtà riabilitativa del nostro territorio.

TG3


Il 6 giugno 2016 è andato in onda, durante il TG Regionale del Piemonte su Rai 3, un servizio dedicato alla nostra piattaforma, presentata come una terapia innovativa nel campo delle malattie neurodegenerative.
Il servizio è stato girato all’interno della Residenza Principe Oddone di proprietà KCS Caregiver, in occasione del convegno: “I Disturbi Neurocognitivi (DNC): dalla clinica ai trattamenti residenziali e semi-residenziali”. Intervistata ai microfoni, la dottoressa Micaela Ricucci ha raccontato di come l’utilizzo di Brainer avesse evidenziato dei miglioramenti in alcune aree cognitive dei pazienti trattati.

Affari & Finanza


Affari & Finanza è un giornale economico-finanziario legato al quotidiano “La Repubblica”, che presenta le ultime news dalla redazione di Roma. Il 9/5/22 è stato pubblicato sul giornale, sia in versione cartacea che online – sulla pagina Linkedin del giornale – un breve articolo dedicato a Brainer. Nell’articolo, intitolato “Brainer: scienza e tecnologia per la riabilitazione cognitiva”, viene descritto lo scenario di partenza legato all’incidenza delle demenze, gli obiettivi del nostro strumento innovativo e le funzionalità implementate per aiutare i neuropsicologi a svolgere al meglio il proprio lavoro.

La Repubblica


Il 29/5/21 è stato pubblicato sul quotidiano “La Repubblica” un articolo a tutta pagina dedicato alla nostra piattaforma. L’articolo, inserito all’interno dell’inserito “Focus Innovazione e tecnologia in sanità”, è intitolato “Uno strumento di svolta digitale per la riabilitazione cognitiva”. Oltre al racconto di come il nostro approccio alla riabilitazione cognitiva sia innovativo e tecnologicamente avanzato sono stati inseriti anche alcuni approfondimenti a lato pagina per dare una visione a 360 gradi del nostro prodotto e della nostra missione. Sono stati così trattate tematiche quali l’importanza della telemedicina, l’aggiornamento alla nuova piattaforma, la storia della creazione e la ricerca scientifica come pilastro del nostro progetto.

Dott.ssa Federica Pensavecchia

Psicologa

Utilizzo la piattaforma principalmente con pazienti ambulatoriali che svolgono dei cicli di stimolazione cognitiva in seguito a inquadramento neuro-cognitivo.
Molto interessanti le nuove proposte (giochi ecologici e storie), rendono il lavoro più stimolante per il paziente e più vicino al funzionamento quotidiano, con coinvolgimento di aspetti, es. memoria a lungo termine e prospettica, prima non presenti. Apprezzo molto l’aspetto domiciliazione.
Nella pratica clinica trovo Brainer uno strumento utile ma usato in combinazione con altro.

Dott.ssa Maria Luisa Piatti

Neuropsicologa Clinica

Come Neuropsicologa Clinica, ero alla ricerca di una terapia cognitiva computerizzata e, dopo aver esaminato la letteratura, ho scelto il programma Brainer. Ciò che mi piace particolarmente è la possibilità di impostare gli esercizi in base alle esigenze individuali di riabilitazione. I miei pazienti hanno  disturbi cognitivi di diversa natura (malattie neurodegenerative, ictus, encefaliti, traumi cranici) e ognuno ha esigenze specifiche. I pazienti sono entusiasti perché  si divertono durante l’allenamento e  riscontrano  miglioramenti nella vita quotidiana.

Dott.ssa Elisabetta Regazzo

Neuropsicologa

Trovo che piattaforma sia semplice, immediata e di facile utilizzo per gli utenti che ne usufruiscono o da me in studio o a casa.

E’ interessante la possibilità di monitorare a distanza l’andamento dei pazienti.

 

Dott.ssa Vittoria Cerreti

Psicologa Clinica

Utilizzo Brainer nella mia pratica clinica da un paio di anni. Lo trovo uno strumento molto innovativo e allo stesso tempo di facile utilizzo anche dai pazienti anziani con  difficoltà cognitive. La nuova versione risulta molto più interattiva e interessante. L’aspetto che mi sembra più innovativo è quello di poter scegliere tra un’ampia gamma di  esercizi per offrire dei piani terapeutici sempre differenti.

Dott.ssa Mara Cirigliano

Neuropsicologa

Abbiamo scelto di utilizzare Brainer perché è divertente, innovativo, creativo ed unico nella sua modalità di abbinare stimoli ad immagini e suoni. La modalità touch-screen consente un’interazione diretta tra paziente e strumento e produce nell’immediato un effetto antidepressivo e di autostima legato all’interattività della stimolazione intellettiva. Desta sicuramente interesse non solo nei giovani e negli adulti, ma anche negli anziani, grazie al suo utilizzo semplice ed intuitivo. Il software ci permette di monitorare, inoltre, l’andamento relativo alle aree cognitive grazie alla possibilità di creare una cartella clinica per ciascun paziente. La possibilità di variare esercizi consente, infine, una buona flessibilità all’interno del trattamento riabilitativo stesso. Restiamo in attesa di nuovi esercizi da proporre ai nostri giovani anziani…e non solo!!! Le generazioni stanno cambiando e molti dei nostri pazienti lavoravano alle scrivanie con i computer, per cui usare un tablet come mezzo di lavoro è sicuramente un fattore di connessione molto importante…il fil rouge che può tenere unite più generazioni, oltre a rendere una mezz’ora di lavoro un piacevole momento da condividere, un’occasione per farsi del bene e allo stesso tempo divertirsi.

Dott. Marco Cavallo

Ricercatore neuroscienze, Neuropsicologo

uso brainer ormai da alcuni anni per progetti di ricerca pilota su pazienti vari. sto ottenendo buoni feedbacks, e anche qualche collega estero mi chiedeva se pensavate a una traduzione in inglese e/o in altre lingue degli esercizi.

Testimonianze di utilizzo

Le opinioni dei professionisti


Scoprite cosa pensano gli esperti nel campo della Riabilitazione e quali risultati hanno avuto con l'utilizzo di Brainer.

Cosa ne pensano

La parola ai pazienti


Impressioni, opinioni, esperienze ed emozioni. Scoprite cosa dicono i pazienti e com'è cambiata la loro vita con Brainer.

L'efficacia della Riabilitazione Cognitiva

"Dopo 6 mesi di Riabilitazione Cognitiva con Brainer Professional, ha presentato un miglioramento di 4 punti al Test MoCA. Punteggio iniziale di 21, follow-up di 25". CASO VIRTUOSO di un paziente ultra 80enne.

Occorre fare una precisazione: la Riabilitazione Cognitiva NON cura l'Alzheimer! Né le altre forme di Demenza degenerativa.

L'obiettivo con Brainer è quello di "spingere in là", ossia ritardare il declino cognitivo al quale la patologia inevitabilmente porterà. Non bisogna farsi illusioni MA: quanto sono 2, 3 o 4 anni di vita "normale" nel decorso di una patologia così crudele? ...Un valore INESTIMABILE!

A differenza di altri prodotti similari, Brainer ha intrapreso il percorso clinico, decidendo di attestare la reale efficacia dello strumento attraverso diverse sperimentazioni scientifiche condotte in centri di eccellenza. Il touch-screen, ad esempio è risultata una grande opportunità riabilitativa. Seppure con inevitabili ostacoli iniziali di adattamento, questa modalità di utilizzo consente un ottima riabilitazione delle funzioni prassiche, esprimibili sia attraverso il mero movimento del braccio-polso-dito sia con l'intensità e la precisione del tocco.

Ma l'efficacia con Brainer è anche un paziente precedentemente apatico, senza nessuna voglia di interagire con il mondo circostante, che non vede l'ora che arrivi il proprio turno per allenarsi; oppure un paziente con problemi comportamentali di aggressività, con il quale non si riesce a fare nessuna attività costruttiva, che si rende docile e disponibile a passare mezz'ora davanti allo schermo touch. Perché occorre valutare tutti gli aspetti che contribuiscono a rendere migliori le capacità cognitive di una persona.

Dall'ottobre 2012 il software Brainer Professional è certificato Dispositivo Medico di classe I, con relativo marchio CE.

Inizia ora

Prova Gratis per 14 giorni


Brainer è la cassetta degli attrezzi che ogni Neuropsicologo dovrebbe avere.
Tutto nel tuo account, accessibile ovunque e da qualsiasi dispositivo.

Richiedi una prova gratuita