IL PRECURSORE

L’importantissimo contributo di Ebbinghaus

Si appassionò alla psicologia grazie al libro “Elementi di psicologia” di Fechner, casualmente comperato da un rigattiere di libri usati. Hermann Ebbinghaus (1850-1909), filosofo e psicologo tedesco, fu il precursore degli studi sperimentali sulla memoria.

SPERIMENTATORE DI SE STESSO.  Ebbinghaus fece le sue prime ricerche su se stesso, imparando lunghi elenchi di parole che, successivamente, trasformò in stringhe di lettere senza senso. Verificò come la ripetizione influenza i processi mnestici, imparando elenchi sempre più lunghi di parole o lettere e lasciando trascorrere intervalli sempre maggiori tra la fase di apprendimento e quella di test. Lo studioso, infine, scoprì che dopo intervalli di tempo più ampi erano necessarie ripetizioni più frequenti, riuscendo a determinare la forma non lineare assunta dalla curva dell’oblio.

Le leggi di Ebbinghaus sull’apprendimento e oblio sono tutt’oggi ampliamente utilizzate.

 

Beatrice

Ti è piaciuto questo articolo?

Ricevi il riepilogo mensile direttamente sulla tua mail.